DOCUMENTI

POLITICA AZIENDALE

Il consorzio, consapevole del proprio ruolo e del proprio impegno nel territorio, sviluppa opportune strategie finalizzate a raggiungere gli obiettivi e a soddisfare le aspettative del proprio sistema cliente, attraverso il miglioramento continuo dei processi per l’erogazione dei propri servizi. Tutto ciò si traduce in una costante attenzione e coerenza tra politica aziendale e analisi del contesto, esigenze dei clienti, delle parti interessate e dei requisiti cogenti, oltre che in una continua analisi dei rischi improntata a mantenere “intatto” e migliorare laddove possibile il proprio patrimonio reputazionale.
Per questo motivo Sol.Co. Mantova si impegna ad intraprendere azioni, prassi e procedure che si ispirino ai principi di qualità con riferimenti dichiarati in materia di salute e sicurezza sul lavoro e in materia ambientale.
A partire da tali principi il Consorzio durante lo svolgimento delle sue attività e nell’ambito delle proprie funzioni si impegna a:
– Diffondere, documentare, rendere pubblica la propria politica aziendale.
– Operare con procedure e strumenti organizzativi formalizzati.
Sensibilizzare e diffondere “buone pratiche” presso i propri dipendenti ed associati.
– Promuovere piani di miglioramento aziendale con obiettivi qualitativi e integrati con altri Sistemi cogenti e/o volontari.
– Mantenere rapporti con fornitori qualificati a garanzia della filiera dei processi.
– Investire in mezzi e risorse che consentano il raggiungimento dei livelli qualitativi richiesti e consoni a garantire sicurezza sul lavoro e rispetto dell’ambiente.

MODELLO 231

Il Decreto Legislativo n° 231 dell’8 giugno 2001 ha introdotto nell’ordinamento giuridico italiano la responsabilità amministrativa degli enti, delle società, delle associazioni e delle persone giuridiche per determinati reati che siano commessi (o anche solo tentati) da soggetti che abbiano agito nel loro interesse o a loro vantaggio.
Sol.Co. Mantova, quale ente con finalità di interesse pubblico, appartiene a quella categoria di soggetti giuridici che possono incorrere nella responsabilità amministrativa in questione.
Il Consiglio di Amministrazione di Sol.Co. Mantova ha adottato e approvato, nel 2010, il Codice Etico e dal 2011, con revisioni negli anni successivi, il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, al fine di impedire il sorgere della responsabilità amministrativa in caso di commissione dei reati previsti dal decreto stesso.
Sol.Co. si è dotato, pertanto, di un insieme di regole, norme di comportamento, procedure e modi di operare idonee a prevenire la commissione dei reati annoverati dal decreto.
Quali sono i reati sanzionati dalla 231?
Tra i reati compresi nel Decreto i più significativi sono nei confronti della pubblica amministrazione (truffa e corruzione), quelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro, i reati societari, i reati ambientali. L’elenco dei reati che possono originare la responsabilità delle aziende è in continuo aggiornamento e ampliamento.
Quali sono le sanzioni?
Le sanzioni a cui l’azienda potrebbe andare incontro sono particolarmente pesanti e applicabili anche in via cautelare:
sanzioni pecuniarie, calcolate con il sistema delle quote, prevedono da un minimo di 25.000,00 € a un massimo di 1.500.000 €;
sanzioni interdittive all’esercizio dell’attività, esclusione di agevolazioni, finanziamenti, contributi, ecc…;
confisca del profitto o del prezzo del reato;
danni alla reputazione e immagine (le sentenze di condanna sono pubbliche).
Quali sono i benefici del Modello 231?
Il principale beneficio è invocare l’esclusione o la limitazione della responsabilità aziendale derivante da uno dei reati sanzionati dalla 231. Altri benefici sono: gestione aziendale trasparente e corretta, maggiore chiarezza organizzativa e bilanciamento tra poteri e responsabilità, migliore cultura dei rischi e dei controlli sulle operazioni di business e di supporto in azienda, salvaguardia del patrimonio reputazionale aziendale.
Ogni violazione o sospetto di violazione del Modello 231/01 e/o ogni altra informazione attinente l’attuazione del Modello può essere segnalata all’Organismo di vigilanza di Sol.Co. Mantova.

Le segnalazioni possono essere inviate in forma cartacea al seguente recapito:

Sol.Co. Mantova,
Organismo di Vigilanza
Via Imre Nagy, 32
46100 Mantova

Oppure via e-mail al seguente indirizzo: odv@solcomantova.it

Membri in carica dell’OdV sono:
Cataldo Giosuè – presidente
Alfredo Domestici – membro esterno
Marta Modè – membro interno

CONTRIBUTI RICEVUTI – Informazioni ex art. 1 comma 125, della Legge 4 agosto 2017 n. 124

In ottemperanza ai nuovi obblighi di trasparenza nel sistema delle erogazioni pubbliche, statuiti dall’art. 1, co. 125bis, Legge 04/08/2017, n. 124, si dà atto che, nel corso dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019, la Società ha ricevuto sovvenzioni, contributi e comunque vantaggi economici di qualunque genere, aventi natura di liberalità, da parte di Pubbliche Amministrazioni o da soggetti assimilati, di cui al primo periodo del comma 125bis, dell’art. 1, della L. 124/2017, come riportato nel documento scaricabile di seguito.

Open chat
Invia un messaggio con nome-cognome e la parola "LAVORO".
Riceverai le offerte di lavoro della settimana.